Software rifiuti, software smaltimento rifiuti e software ecologia

Software per la gestione rifiuti

Relazione del software 'Universal ECOSERDATA'

PROGRAMMA LA GESTIONE DEI RIFIUTI (SMALTIMENTO RIFIUTI)

Il software che Vi stiamo presentando si occupa della gestione e dello smaltimento di qualsiasi tipo di rifiuto: RSU, OLII ESAUSTI, SPECIALI, TOSSICI E NOCIVI.

Di seguito ecco un esempio di utilizzo del nostro software smaltimento rifiuti.

Normalmente chi effettua lo smaltimento rifiuti tratta più di un prodotto, quindi possiede più di un'autorizzazione ministeriale sia per il trasposto che per lo stoccaggio del rifiuto. ECOSERDATA è il software smaltimento rifiuti (software rifiuti) ideale per la gestione. I mezzi di trasporto destinati ai rifiuti sono ritenuti idonei dopo una perizia giurata di un tecnico perché devono garantire alcuni standard che cambiano a seconda del rifiuto che trasportano. Ogni mezzo può essere adatto a trasportare più di una tipologia di rifiuto. Ogni autorizzazione al trasporto può indicare più di un mezzo di trasporto. Le autorizzazioni al trasporto hanno una data di inizio ed una di fine, normalmente hanno una validità dai 5 ai 10 anni. Lo stoccaggio del rifiuto può essere provvisorio, se viene conferito a un trasformatore o ad uno smaltitore finale, o definitivo se viene saltato questo passaggio intermedio. Il software ecologia ECOSERDATA gestisce tutte queste casistiche nel modo migliore.

Le autorizzazioni allo stoccaggio sono legate alla struttura in cui viene stivato il prodotto, normalmente hanno una durata di 7 anni. Prevedono anche una quantità massima di stoccaggio fissata nell'autorizzazione e il giro annuo di prodotto. Chi fa stoccaggio provvisorio quando cede il rifiuto ad uno smaltitore finale o ad un trasformatore di fatto vende il rifiuto che ha raccolto. Il software Ecologia ECOSERDATA (software rifiuti) gestire i FORMULARI, I MUD e lo smaltimento rifiuti di qualsiasi tipo. Il prezzo del rifiuto è quotato in borsa o è fatto dalla somma di alcune materie prime quotate in borsa. Se esiste un consorzio nazionale per il rifiuto una parte del prodotto viene pagato dallo smaltitore/trasformatore e una parte dal consorzio che appare sul formulario come 1° cessionario. (es. per l'olio esiste il CONOE www.consorzioconoe.it/). Anche i consorzi sono parte di altra associazione (es. ANCO www.ass-anco.it/soci.php) I clienti che producono rifiuti possono essere enti o privati, ogni cliente può avere da uno ad infiniti punti di raccolta (leggi cantieri) con contatti e ubicazioni diversi.

I clienti stivano il prodotto in modo diverso a seconda della tipologia. Bar, ristoranti, gastronomie, o privati cittadini (obbligati dal comune di residenza a smaltire gli oli separatamente perchè non sono allacciati a fognatura: gli oli non possono andare in fossa biologica perchè inquinanti ) Quindi per la raccolta possono essere consegnati al clienti recipienti sotto cauzione tutti con capacità diversa: fusti, campane (simili a quelle della raccolta vetro), cisterne. Il contenitore o viene consigliato dal raccoglitore o viene scelto dal cliente. Nel software Ecologia Si deve tenere conto degli spazi che il cliente ha a disposizione e del luogo in cui il cantiere è ubicato. Nei posti di villeggiatura normalmente i cantieri sono dotati di cisterne che contengono fino a 1000 litri di prodotto ed il rifiuto viene ritirato a fine stagione con autobotti. Nelle città o piccoli centri si preferisce la consegna del fusto perchè non si può sostare per lungo tempo sulle strade e perchè nei locali in genere non ci sono spazi dove tenere la cisterna. La raccolta dei fusti diminuisce il tempo di visita dell'addetto presso il cliente, ma deve prevedere poi un tempo di svuotatura e di lavaggio dei fusti maggiore di quelli di una autobotte. Per legge i rifiuti hanno un tempo massimo di stoccaggio sia per il cantiere che per il gestore: l'olio non può essere tenuto per più di sei mesi.

Tutti i servizi legati alla raccolta rifiuti vengono normalmente pagati dal cliente, anche se ultimamente esiste qualche ditta che offre il servizio gratuitamente perchè guadagna con la vendita del rifiuto.Il software smaltimento rifiuti ECOSERDATA (software rifiuti) prevede canoni di fatturazione che normalmente sono inversamente proporzionali alla quantità annua conferita e direttamente proporzionali alla distanza del cantiere. Al ritiro viene rilasciato un formulario assimilabile ad un DDT. Il formulario ha 4 copie: una rilasciata la cliente al ritiro, 1 per il trasportatore, una per lo stoccaggio e l'ultima che deve essere rinviata al cliente per accettazione del carico. La quantità di prodotto segnata nel formulario al ritiro è presunta, ma viene confermata con l'invio della quarta copia. (vedi sezione in basso del formulario). Quando vendiamo usiamo lo stesso formulario ma diventiamo produttori e facciamo avere anche subito una copia al consorzio 1° Concessionario. Nel software Ecologia i formulari devo essere gestiti con registro di carico e scarico. Un buon cliente quindi è vicino e conferisce molto prodotto. Per i clienti noi emettiamo una fattura di canone annuale che comprende almeno un ritiro annuo. Offriamo al cliente da 1 a 24 ritiri annui con relativi canoni concordati, a fine anno facciamo i conguagli. Quando vendiamo il prodotto fatturiamo subito sia al concessionario che allo smaltitore/trasformatore.

Scopri tutte le nostre soluzioni hardware e software dedicate alla rilevazione presenze del personale e Serdata, il nostro software per imprese di pulizia, dedicato alle imprese di pulizia anche di grandi dimensioni.